• Pagine240
  • Prezzo19.00
  • Anno2009
  • ISBN978-88-8273-100-7
  • Note
Aggiungi al carrello

Annalucia Lomunno

Troppe donne per un delitto

Il morto è un insegnante di ginnastica. Palestrato e amato dalle donne. Morto ammazzato nel corso di una festicciola di compleanno. L'arma, un peperone sott'olio all'arsenico. Per il commissario di polizia Antonia Veloce è, per usare le sue parole, l'occasione più guappa della sua vita. Anche perché il macabro fatto le dà modo di mettere il naso nelle vicende dei suoi concittadini. E concittadine soprattutto. Siamo in una provincia dove ogni giorno si trascina uguale all'altro, dove la noia è di casa. Dietro però, come fuoco sotto la cenere, si agitano pensieri nascosti, sogni segreti, inconfessabili emozioni, e tante piccole storie; storie di corna, di famiglia, di sentimenti. Del giallo c'è tutto: mistero, indizi, false piste, rivelazioni e finale a sorpresa. Ma il giallo non è l'unico colore a dare il tono all'intricata vicenda, c'è anche il nero di una presenza misteriosa, forse magica, la cui voce risuona da un imprecisato luogo, come un'eco che si propaga di pagina in pagina. La bellezza di questo libro è nello stile, musicale, rapido, sincopato, fatto di parole da gustare come sapori variegati, di dialoghi incalzanti, di messe a fuoco fulminee. Chiamando a raccolta una folla di personaggi inquieti e strampalati, ma emblematici di un comune sentire che mescola nevrosi e desideri, inettitudini e speranze di felicità, questo romanzo racconta con sottile e distaccata ironia la vita di oggi, in tutte le sue assurdità.

Annalucia Lomunno  vive in Puglia, a Castellaneta. Ha pubblicato i romanzi Rosa sospirosa (Piemme 2001), selezionato tra le opere finaliste del Premio Strega, e Nero sud (Piemme 2003).

  • 22 Giugno 2009 Confidenze pdf
  • 22 Settembre 2009 Diva e donna pdf
  • 22 Agosto 2009 La Stampa pdf
  • 22 Settembre 2010 Bari sera pdf
  • 22 Ottobre 2009 Corriere del Mezzogiorno pdf