• Pagine140
  • Prezzo15.00
  • Anno2020
  • ISBN978-88-8273-173-1
  • NoteIl pensiero dell'arte 23
Aggiungi al carrello

André Masson

L'arte e i suoi pittori Improvvisazioni

        André Masson (1896-1987), esponente della prima ora del movimento surrealista, è noto soprattutto per la trasposizione in pittura della scrittura automatica. Nell’intento di far emergere la complessità della psiche e di rendere manifesti i contenuti dell’inconscio, Masson lasciava che la matita o il pennello disegnassero senza progetto, liberamente, senza nemmeno il controllo della mente sul movimento della mano.

      André Masson intraprese poi un cammino che lo allontanò progressivamente dall’accettazione dogmatica dei modelli canonizzati da Breton, che non a caso lo soprannominò "le rebelle du surréalisme", spingendosi alla ricerca di un linguaggio del tutto personale che ha nell’immaginario il proprio fulcro irradiante. 

      La presente antologia, che raccoglie per la prima volta in Italia un cospicuo numero di scritti sull’arte del pittore francese, ci permette di ripercorrere il senso della sua parabola creativa a partire dal confronto intrapreso dall’artista con molta parte della tradizione artistica occidentale tra Otto e Novecento e non solo. Cosicchè le opere di Cézanne o di Matisse, di Klee o di Miró e di tanti altri ancora, ma anche dell’arte indiana, cinese e giapponese, diventano per Masson motivo di riflessione critica o storica e a tratti persino estetologica sulle ragioni dell’arte, i suoi obiettivi, i suoi percorsi.

  • 1 Agosto 2020 Arte pdf
  • 15 Agosto 2020 Artribune pdf